Italiano Tedesco Inglese
 




La nostra Fattoria
 
L' azienda zootecnica è impostata sull' allevamento ovi-caprino con razze puramente autoctone.

Ci sono 25 capre razza "Bionda dell' Adamello"; circa 200 capi di pecore razza "Tingola Fiemmese", un cavallo di nome Lizi, un asinella di nome Gigia, di una ventina di galline e da un numero imprecisato di conigli liberi.

Abbiamo anche tre affezionati cani da pastore: Lupo, Dick e Vasco

 

 
 

 
Le pecore di razza fiemmese "tingola"
Il nome “tingola” deriva dal soprannome di uno dei suoi ultimi allevatori, “El tingol”, originario di Cavalese ma trasferitosi poi a Bellamonte.
Le informazioni sulle origini più antiche della razza sono scarse.
Testimonianze dirette riferiscono di pecore allevate sin dai primi anni del ‘900 in Val di Fiemme e Val di Fassa con caratteristiche simili alla Kärntner Brillenschaf, a sua volta simile alla Villnösser Schaf, altrimenti detta “pecora di Lamon”.
Dal punto di vista delle caratteristiche di razza, la pecora fiemmese è un animale di taglia media.
La testa è senza corna sia nei maschi che nelle femmine, è macchiata di nero e le orecchie sono lunghe e pendenti.
Il mantello è bianco con macchie scure più o meno diffuse nella testa e negli arti.
Il vello è di qualità piuttosto grossolana e ricopre tutto il corpo e la parte superiore degli arti.
La “tingola” è adatta a lunghi periodi di alpeggio, in quanto il fitto vello ne consente l’adattamento alle basse temperature.
Il maschio produce in media 5 Kg/anno di lana sudicia in due tose, la femmina ne produce 4 Kg.
Da molto tempo la lana non rappresenta più una vera produzione e l’allevamento è principalmente indirizzato verso la produzione di carne, in particolare quella d’agnello.
La produzione di latte è destinata solamente all’alimentazione della prole.
 
Le capre di razza "Bionda dell' Adamello"
E' una capra rustica, vivace e gregaria; ama le alte quote ed i pascoli magri del piano alpino e periglaciale.
Frugale e robusta non disdegna un pascolo semibrado che va da aprile a novembre; il periodo invernale la vede regina della stalla ove partorisce, sempre in autonomia anche nelle primipare (indice di prolificità del 155% circa).
Una discreta e talvolta buona quantità di latte ( lt/anno da 180 a 500) la qualifica tra le capre a doppia attitudine: latte+carne.

Le orecchie sono bianche , allungate ma sottili ed erette.
Sempre dotata di "marangoli", ha un corpo robusto ma agile e scattante, ricoperto del caratteristico mantello biondo più o meno lungo.
Il pelo del tratto posteriore puù presentarsi più o meno lungo, talvolta sfiorante il terreno, conferendo così la caratteristica "bragadùra".
Dal ginocchio alle unghie il pelo è bianco così come la zona addominale.

La qualità del latte, invece, si può definire eccellente soprattutto se si integra, nel periodo di stabulazione, il buon fieno polifita locale con i prodotti vegetali della montagna ( per esempio le castagne).
Uno degli aspetti su cui si dovrà intervenire ancora per anni è quello relativo all'apparato mammario: soltanto ultimamente, infatti, gli allevatori si stanno dotando di impianto di mungitura.
Per gli aspetti morfologici non esistono paragoni con le altre razze alpine.
Un collo sottile ma robusto sorregge una testa di colore marroncino-nocciola, biondo con le caratteristiche striature bianche che dal naso raggiungono gli occhi.
 

 



Agricampeggio Perlaie Cavalese - Agriturismo Trentino Val di Fiemme
 
   
 
 

Agricampeggio Perlaie di Scarian Chiara - Via Dolomiti n° 5 - 38033 Cavalese TN - Tel/Fax 0462.342211 Cell. 340.8533149 - Privacy Policy

P.iva 01558070221        © 2009/2017
By Web Promotions Cavalese Soluzioni per il Web di Bozzetta Gabriele